LPSC 2014: é di nuovo quel periodo dell’anno!

Purtroppo per voi é di nuovo quel periodo dell’anno: l’LPSC raccoglie il meglio della planetologia mondiale e io sono in prima linea per voi.

Il titolo é una citazione del post di Emily Lakdawalla:It’s that time of year again: Happy LPSC deadline day, and happy haiku, prolifica blogger della Planetary Society

Sto seguendo la 45esima edizione della conferenza “Lunar and Planetary Science Conference”
(informazioni dalla wikipedia e dal sito della conferenza ) e sto preparando un paio di post per questo e altri blog.

Intanto potere seguire il mio “flusso di (in)coscienza” su :

European Planetary Science Congress 2013

graphic_epsc_2013_homepage

Dopo una fantastica settimana di sole,barche e baguette (indovinate dov’ero?), questa settimana si passa nella City per eccellenza a seguire l’edizione 2013 dell’European Planetary Science Congress, conferenza tutta europea nata per creare connessione tra scienziati planetari europei, presso l’University College of London.

La conferenza sta lentamente crescendo dal 2006, anche se i nostri numeri sono ridicoli rispetto alle controparti USA (un grafico di partecipazione mostra come la passata edizione a Nantes in collaborazione con la Division for Planetary Sciences (DPS) della American Astronomical Society (AAS) mostra una partecipazione piú che doppia!!).

Si parlerá di tutto il sistema solare, tutte le missioni planetarie attualmente in corso, quelle passate e quelle future.

Se siete in zona passate a dare un’occhiata alla TP3-New Science from Mercury domani mattina alle 9:35, dove vi parleró brevemente di quello che abbiamo trovato sulla superficie di Mercurio : Unsupervised clustering analysis of normalized spectral reflectance data for the Rudaki/Kuiper area on Mercury [pdf abstract]

Questo é un piccolo estratto dal lavoro che presenteró.

fig1

 

Cose che ho fatto – Protofumetti di letteraturagrafica

promessi-bust-1.jpg

É un pó che ho tra le mie cose il blog letteraturagrafica.over-blog.com che propone diverse idee interessanti.

In particolare il post “Protofumetti… di oggi. I Promessi Sposi, [Supercarta, La Rondine], 1966” proponeva tutta la versione digitalizzata di un album a di figurine di fumetti fatti a mano narranti “I Promessi Sposi”. Non male, eh?

Continua a leggere