Cose che ho fatto – Protofumetti di letteraturagrafica

promessi-bust-1.jpg

É un pó che ho tra le mie cose il blog letteraturagrafica.over-blog.com che propone diverse idee interessanti.

In particolare il post “Protofumetti… di oggi. I Promessi Sposi, [Supercarta, La Rondine], 1966” proponeva tutta la versione digitalizzata di un album a di figurine di fumetti fatti a mano narranti “I Promessi Sposi”. Non male, eh?

Dato che la lettura era di uno scomodo disumano, ho deciso di raccattare tutte le immagini e farne un onesto PDF, con l’assunzione che essendo pubblicato di lá sia liberamente distribuibile, in caso contrario sono contrario sono disposte a cancellare tutto dal blo, il blog, rinnegare la patria, blabla, Ragnarok e quant’altro previa comunicazione scritta e appunamento ore serali – no perditempo.

Scaricare per credere!

Riporto l’introduzione del blog suddetto:

L’album che presentiamo adesso illustra infatti un altro grande capolavoro della Letteratura Italiana, e cioè I Promessi Sposi. Secondo Mencaroni-Valtolina, si tratta di un’efficace riduzione del capolavoro manzoniano, “che riutilizza, colorandole, le eccellenti immagini a suo tempo realizzate da F. Gonin per la prima edizione illustrata del romanzo (1840)” [Si tratta del disegnatore torinese Francesco Gonin (1808-1889), e dell’edizione prodotta dai milanesi Guglielmini e Redaelli, in 113 dispense di 8 pagine ciascuna, dal novembre 1840 al gennaio 1843 – con prolungamenti, per certi fogli difettosi, fino all’autunno del 1845]. Album di ben 48 pagine (al solito, copertine incluse), formato 22,3 X 28,2, 247 figurine lucide, di formato 8,6 X 6,2 (orizzontali o verticali, e talvolta multiple), Ed. Supercarta – La Rondine, Milano, 1966.
La serie di figurine è preceduta da una Nota Storica su Alessandro Manzoni, un’Introduzione, e una pagina storica dedicata alla città di Milano all’epoca della dominazione spagnola, corredata da una pianta topografica.
C’è da aggiungere un’ulteriore particolarità che lega quest’album al menzionato Dante Alighieri. Secondo la Dott.ssa Maria Teresa Rizzi, figlia del Rag. Giuseppe Rizzi, fondatore della casa editrice B.E.A., nonché ideatore e creatore in prima persona (con il solo prezioso aiuto della Sig.ra Rizzi) di tutti gli album da questa pubblicati, diversi dei quali abbiamo già avuto modo di ammirare: «Mio padre dopo il 1961 [Vale a dire, dopo il bell’album dedicato al centenario dell’Unità d’Italia che si trova al precedente punto N. 25.] proseguì e fece altri due album: “I promessi sposi” e “Dante Alighieri” con la casa editrice “La Rondine”». Due album particolarmente curati e ancor oggi godibilissimi, pertanto assai ricercati da amanti del mondo della figurina e non, che non avremmo mai immaginato potessero essere ricondotti all’ambito B.E.A.: grazie Rag. Rizzi anche per queste due ulteriori perle!
(Quest’album si riesce a presentare completo in virtù della sempre gentilissima collaborazione del Prof. Marco Mario Valtolina, a lui va ancora una volta tutta la nostra riconoscenza.)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...