Boulder Colorado 2012 – Day 3-4

Rieccomi qui, purtroppo i giorno scorsi sono stati scarsi (ahhah! scusate) praticamente solo bici>lavoro>bici>casa intervallato da carne di Bisonte. Ho deciso di condensare un pó di giornate tutte insieme, ma non é che ci sia molto da condensare, solo un pó di foto.Cominciamo col setup tipico da colazione, alla fine sono andato sempre alla Capra che Ride, per l’atmosfera e per la colazione a cui sono quasi abituato: un cappuccino molto buono, cornetto o similari autoctoni.

 

Altra visuale su una capra che ride e impenna e l’immancabile macchina del caffé italiana.
Ovviamente ogni mattina prima di uscire vedevo il simpatico scoiattolo che faceva anche lui colazione. Non so se fosse sempre lo stesso,ma era sempre nello stesso punto a sgranocchiare…

Mi ha colpito anche un barbone che passava qui davanti, ovviamente con Smartphone.

Ho scoperto anche delle stranissime piante che da lontano sembrano lavanda ma guardandone le foglie e dall’odore si avvicinano di piú al rosmarino.

Dato che il mio capo veniva tardi ne ho approfittato per girare un pó la cittá, vi propongo la Court House (circa il tribunale locale)

e le poste, non so perché mi fanno un effetto piú dignitoso delle nostre!

Per strada mi sono imbattuto per caso nell svendita annuale dei magazzini di SCARPA (italiana), comprensiva di roba Deuter (tedesca). É un pó un controsenso che venga fin qui a comprare roba fatta a casa, ma le scarpe da trekking in GoreTex le ho pagate 55$ e le cercavo da un pó!

Per finire vi lascio coi resti della bistecca di bisonte cotta al sangue e bandiera americana, faceva molto artistico secondo me.

Advertisements

7 pensieri su “Boulder Colorado 2012 – Day 3-4

  1. Dammi una foto di un Tribunale e sarò tua per sempre xD
    Seriamente, ovunque vado cerco di andare a vedere i Tribunali perchè colleziono le foto… sì, è un po’ da malati in effetti ><

    Com'è la carne di bisonte? :o

    • Sei una donna di poche pretese, e perlopiú in ambito giuridico e mooolto strane!

      Non male, un pó piú selvatica di quella solita, secondo me ha una punta che tende al cavallo…

      • Ewww mai mangiata carne di cavallo ancora da prima di essere vegetariana ><

        Sì, ho poche pretese e sì, perlopiù in ambito giuridico (gli avvocati da queste parti hanno un certo fascino… xD)

      • A proposito di mangiare carne io sto leggendo questo http://www.temperamente.it/contemporanei/se-niente-importa-%E2%80%93-jonathan-safran-foer/
        Non é principalmente sull’essere vegetariani, ma molti lo diventano dopo averlo letto, principalmente perché non sanno cosá c’é dietro alla produzione dellafettina che si trovano nel piatto. Se hai mai macellato un animale peró non ti tocca piú di tanto (eccomi qui!)
        Hanno un certo fascino? Sappi allora che io discendo da generazioni di avvocati e per questo ho accuratamente evitato la professione!

  2. Come sai, io sono a contatto con gli avvocati tutti i giorni per via del lavoro ed ho sviluppato una teoria: in questa professione o diventi scemo, oppure diventi come la Bongiorno.
    Sicchè discendi da una famiglia di avvocati? Io te lo dico, hai fatto bene a fare altro ;)

    Non penso, comunque, di poter leggere un libro del genere; e nemmeno voglio sapere del tuo passato di macellatore >,<

    • Uhm be io ne conosco di avvocati normali e anche di piú (il mio babbo tipo) e anche quelli che sembra vogliano essere adottati da D&G … dipende dalle persone e dall’ambiente, immagino che gli avvocati che girano a Milano siano diversi da quelli che incontri a Napoli o a S.Maria Capua Vetere (tribunale di Caserta-che-non-é-a-Caserta).

      Il libro secondo me é da leggere, per riempire quel gap tra quello che mangi e da dove arriva!

      Il mio passato deriva dai fatidici regali per mio padre: a Pasqua un periodo arrivavano agnelli INTERI che dovevamo smaltire in qualche modo. Ti dico solo che quando lo porti sembra di avere in braccio una persona magra….

      • No, grazie, no!
        Quando dicevo di non voler sapere, ero totalmente seria.

        Credo che fare l’avvocato a Milano sia diverso che farlo in qualsiasi altra città italiana. Qui siamo pieni di professori che esercitano la professione e si fanno pagare il giusto in relazione alla loro esperienza e bravura (anche se c’è chi fa ancora l’avvocato a 90 anni che, mioddio, ma vattene in pensione!).
        Però qui sono un po’ tutti boriosi: in tribunale ancora un po’ pure i praticanti-avvocati-wannabe ti danno risposte degnose e sprezzanti. Ma lèvate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...